Dal Mercatino alla Fiera del Santo Patrono

C’era una volta il Mercatino di San Benedetto

Fino al 2015 entrare nel cortile del Palagio Badiale di Cassino nel mese di marzo – e nello specifico nella settimana del 21 marzo in cui ricorre la solennità di San Benedetto, Patrono Primario d’Europa e di Cassino – voleva dire andare molto indietro nel tempo.  Il Medioevo era tutto lì con le sue atmosfere, i colori, le ambientazioni e tanti personaggi caratteristici, rigorosamente in abiti d’epoca.

Camminando ci si poteva imbattere nel cambiavalute,  vedere all’opera amanuensi, maestri d’armi, fabbri, falegnami, contadini e commercianti. La locanda mostrava le pietanze tipiche e non mancavano chiromanti, giullari, cantastorie e persino il condannato alla gogna.

La Fiera del Santo Patrono

Ad un certo punto, nel 2015 la rappresentazione di quello spaccato di vita medievale ha ceduto il passo alla riscoperta della storia del territorio e quel cortile è divenuto spazio per rievocare eventi che si sono svolti nel Medioevo, quando l’attuale Cassino si chiamava San Germano ed era la capitale della Signoria Monastica denominata Terra Sancti Benedicti.

La manifestazione, nota come Fiera del Santo Patrono, è promossa ed organizzata dalla Fondazione San Benedetto, con l’intento di far conoscere e approfondire la storia del suo territorio, alla ricerca delle radici profonde del mondo attuale, e per rafforzare il senso di appartenenza alla Terra di San Benedetto.

Alla Fiera partecipano le scuole del Cassinate che, sul tema proposto ogni anno, affrontano attività di ricerca e rielaborazione creativa e sono poi gli studenti che, nella settimana dedicata ai festeggiamenti per il Santo Patrono d’Europa, espongono i risultati del loro lavoro negli stand e li commentano per i visitatori.

Gli stand sono disposti in base alla sequenza dei temi proposti e questo consente a chi ascolta di ripercorrere il periodo storico soffermandosi anche su aspetti oggetto di approfondimento, come in un ideale viaggio nel tempo nella Terra di S. Benedetto, accompagnati da guide capaci di  “legare” tra loro  i segmenti di ricerca, in una narrazione continua e significativa.

I TEMI DELLE PASSATE EDIZIONI

2015 :  rievocazione della “Pace di San Germano” (1230), fra Federico II di Svevia e papa Gregorio IX.

2016 : “L’Età desideriana”. (Abate Desiderio 1058-1086 poi Papa Vittore III)

2017 :  “San Benedetto–La Regola– La nascita dell’Europa”.

2018 :  “La Terra Sancti Benedicti nelle vicende storiche del Medioevo”.

2019 : “Succisa Virescit” le distruzioni e le rinascite dell’abbazia di Montecassino

 

LE ULTIME EDIZIONI